Settembre. Tempo di tornare dalle ferie, rimettersi a studiare, tuffarsi tra gli impegni della routine quotidiana e inaugurare il rituale della ripresa con l’immancabile lista di buoni propositi. Muoversi almeno un’ora al giorno, passare più tempo a contatto con la natura, rendere più sano ed equilibrato il proprio stile di vita: è altamente probabile che almeno una di queste intenzioni riecheggi ai vertici della vostra classifica. Accompagnato, magari, da un altro grande classico: la promessa di viaggiare più spesso. La vera sfida è mantenere la stessa determinazione anche quando l’estate si sarà allontanata e il vortice dei vari impegni ci avrà definitivamente trascinato con sé. Per non desistere, e centrare entrambi gli obiettivi, la scelta vincente è ottimizzare.

Una bici elettrica è il mezzo ideale per fare un po’ di movimento e scoprire gli itinerari di viaggio cicloturistici più innovativi e originali del mondo. Da Copenaghen a Cambridge, da Eindhoven a Xianmen: ecco una guida ai percorsi più smart, illuminati a led e resi più sicuri da semafori intelligenti e sensori.

Copenaghen – Ambientalista e a misura di persona, la capitale danese è la prima e unica città al mondo con piste ciclabili intelligenti. All’inizio di alcune principali direttrici sono stati installati dei monitor che, collegati con sensori e telecamere lungo il percorso, avvertono i ciclisti sugli eventuali intoppi alla circolazione su due ruote.
Cambridge – Nella cittadina inglese è possibile pedalare su “Starpat”: una pista ciclabile rivestita da una colla poliuretanica che è in grado di assorbire i raggi UV e rilasciarli dopo il tramonto.
Xianmen – In Cina  è stata costruita una pista ciclabile che collega le cinque maggiori aree residenziali ed il centro finanziario di Xiamen. Questo percorso, il cui punto più alto tocca i 5 metri, permette alle biciclette di pedalare sopra le strade.
Eindhoven – Nei pressi di questa cittadina olandese,  si trova il percorso per bici che di notte si illumina come nella celebre tela dell’artista olandese La Notte Stellata.
Amsterdam  - Sempre  in Olanda, alla periferia della capitale, nel 2015 è stata inaugurata SolaRoad: la prima strada ciclabile solare al mondo, realizzata con lastre in calcestruzzo in cui sono stati integrati pannelli fotovoltaici. In sei anni, lungo questo itinerario, è stato prodotto un quantitativo di energia in grado di soddisfare il fabbisogno annuale di una famiglia.
Olsztyn – In questa città polacca, che si trova sul fiume Lyna, è stata installata una pista ciclabile e pedonale che di notte si tinge di blu brillante per facilitare il percorso dei pedoni e tutelarne la sicurezza.
Londra – Nella metropoli britannica, i tunnel della metropolitana in disuso verranno riconvertiti in percorsi pedonali e ciclabili. Il progetto prevede la presenza di negozi, spazi culturali e commerciali e il tutto sarà alimentato da un sistema in grado di convertire l’energia cinetica, legata al movimento delle bici e dei pedoni, in energia elettrica.