In casa Tesla, c’è aria di novità. L’ultimo arrivato in materia di energie rinnovabili è un sistema integrato di tegole fotovoltaiche che, collegate alla nuova batteria Powerwall 2, sono in grado di produrre energia che può essere usata in ambito domestico e per ricaricare l’auto. Il nuovo tetto solare, che potrebbe rivoluzionare il mercato, è stato presentato dall’amministratore delegato dell’azienda automobilistica californiana dagli studi cinematografici di Los Angeles. 

Le nuove tegole in vetro e con i moduli fotovoltaici integrati, non andranno ad intaccare l’estetica dell’abitazione, anzi la miglioreranno. 

Sul sito ufficiale di Tesla si legge che “il tetto solare è infinitamente personalizzabile per una varietà di differenti stili di casa, ciascuno univocamente ingegnerizzato in modo che le celle fotovoltaiche siano invisibili”. Per quanto riguarda le prestazioni energetiche, invece, se combinato con la batteria Tesla Powerwall, il tetto solare potrà alimentare un’intera casa con il 100 per cento di energia rinnovabile.
Saranno disponibili quattro modelli diversi a seconda del tipo di tetto che si vorrà installare. La loro somiglianza con le classiche tegole in ardesia o terracotta è estremamente realistica. Queste nuove tegole, inoltre, saranno più durevoli delle tradizionali e trasparenti ai raggi solari.
Partito dall’auto elettrica e passato attraverso la realizzazione di una batteria per l’accumulo, il progetto dell’amministratore delegato Musk sembra trovare la sua conclusione naturale in questo prodotto per la produzione di energia.  
“È una sorta di futuro integrato”, ha spiegato Musk. “Una macchina elettrica, una Powerwall e un tetto solare. La chiave è che dovrà essere bella, conveniente e senza soluzione di continuità integrato”, ha detto a conclusione del suo intervento.
Tesla punta, dunque, a rendere completamente autonome e sostenibili le abitazioni offrendo allo stesso tempo mezzi di trasporto elettrici green da alimentare con l’ausilio dei tetti solari.